Impianti Fotovoltaici

Un dispositivo fotovoltaico è in grado di trasformare direttamente la luce del sole in energia elettrica sfruttando le proprietà di alcuni materiali semiconduttori come il silicio che, opportunamente trattati, forniscono energia elettrica quando sono colpiti da radiazioni solari.

 

L’impianto è formato da moduli fotovoltaici, collegati in serie o in parallelo, e da un diodo che evita che il modulo si trasformi in un dissipatore di energia elettrica, grazie alla sua capacità di far passare la corrente in una sola direzione. Nel caso ci sia la necessità per l’utente di avere corrente alternata, è necessario inserire un inverter che trasformi la corrente da continua in alternata. I vantaggi offerti dal fotovoltaico si possono sintetizzare in:

Ridotta manutenzione, in quanto non presentano parti meccaniche in movimento.

Eliminazione delle perdite di energia elettrica, data la vicinanza con l’utilizzatore finale.

Totale assenza di inquinamento.

Possibilità di previsione della produzione dell’energia annuale.

Potenza dell’impianto facilmente modificabile.

Rapidità di installazione.

 

In un sistema connesso in rete, la produzione di energia elettrica in eccesso rispetto all’auto consumo dell’utente viene direttamente ceduta nella rete elettrica e riutilizzata in un secondo momento tramite la convenzione di scambio sul posto con il GSE. Il sistema può essere dotato di una unità di immagazzinamento ma non è un elemento indispensabile nella struttura generale.

 

Nelle immagini sotto è illustrato come si comporta un impianto fotovoltaico connesso in rete.

 

Nel CASO 1 la potenza istantanea dell’impianto FV è maggiore della potenza assorbita dalle utenze: parte dell’energia viene immessa in rete e parte rientra alle utenze.

Nel CASO 2 la potenza istantanea dell’impianto FV è minore della potenza assorbita dalle utenze: parte dell’energia viene prelevata dalla rete e parte rientra alle utenze.

Nel CASO 3 la potenza assorbita dalle utenze è nulla e l’impianto FV è in funzione (è giorno): tutta l’energia prodotta dall’impianto viene immessa in rete.

Nel CASO 4 è notte e l’impianto FV è spento: tutta l’energia assorbita dalle utenze viene prelevata dalla rete.